Aprire un bed and breakfast

Aprire un Bed and Breakfast risulta essere davvero molto facile e veloce: il tutto si riduce alla presentazione di una serie di documenti dello stabile prescelto agli enti turistici di competenza o ai comuni di residenza. La gestione poi è ancora più semplice, essendo un tipo di attività lavorativa che richiede poco sforzo e che si concentra tutta in alcune ore della giornata, fornendo così la possibilità di usufruire di una buona porzione di tempo libero. Nonostante la facilità accertata della gestione di una struttura del genere, bisogna sempre tenere a mente che il Bed and Breakfast è un’attività inserita tra quelle di ricezione ed accoglienza, e dunque ogni elemento che può migliorare questi due aspetti è da prendere seriamente in considerazione. La cordialità è naturalmente il motore centrale del discorso, la caratteristica fondamentale per migliorare le prestazioni di lavoro e guadagnarsi la fiducia degli ospiti allo scopo di convincerli a scegliere di nuovo la nostra struttura in futuro. L’ospitalità, aspetto fondamentale delle culture più antiche, va migliorata e sviluppata in tutte le sue molteplici sfaccettature: il cliente innanzitutto deve poter trovarsi a suo completo agio. Dunque la flessibilità degli orari per venire incontro a tutte le loro necessità, soprattutto nella fornitura della prima colazione e nei check in e check out è certamente un buon consiglio da seguire.
Altro aspetto fondamentale nella gestione di un Bed and Breakfast è la pubblicizzazione della struttura. La pubblicità, importantissima per tutte le attività lavorative, non fa alcuna eccezione nella sfera della ricezione turistica. Sono molti i modi per rendere visibile ai più la propria attività. Innanzitutto il volantinaggio, utile ad avviare il passa parola per la città, da effettuare nei luoghi che risultano in qualche modo strategici per i flussi turistici, come le stazioni dei treni e della metropolitana, i luoghi di interesse culturale, i ristoranti, i bar e i locai notturni. Le moderne forme di guerrilla marketing sono da questo punto di vista davvero molto utili, e portano a risultati insperati.
Fondamentale l’utilizzo del Web, che risulta essere la scelta primaria per la ricerca di informazioni da parte di un sempre maggiore numero di utenti di tutto il mondo, che spesso optano per la così detta vacanza fai da te, organizzata cioè in modo autonomo. Creare per esempio un sito dedicato alla propria struttura, completo di contatti, prezzi, foto e informazioni di vario genere, è oggi più che mai davvero indicato per affrontare il mercato turistico e rendere più competitiva la propria proposta. Avvalersi poi della competenza di Agenzie che si occupano proprio della pubblicizzazione delle varie strutture turistiche, permette di aumentare di molto la propria visibilità (molte di esse infatti garantiscono una posizione ottima sulle prime pagine dei maggiori motori di ricerca). Si consiglia inoltre la collaborazione con agenzie estere, che permettono il contatto con un tipo di turismo internazionale, capace di azzerare in questo modo le probabilità di incappare nei periodo di bassa stagione e di scarsa affluenza.
In ultimo, sempre attraverso il Web, si ha la possibilità di prendere contatti con siti che si occupano di annunci di vario genere. Inserire la propria struttura negli archivi di questi piccoli siti non fa che aumentare la visibilità sperata.
La legge che vige è la seguente: più la tua attività è conosciuta, più possibilità ci sono di aumentare i guadagni.

Siti amici

Hotel Fiuggi Albergo Argentina

Leggi anche

Quali sono i vantaggi di un bed and breakfast?
Scambio link nel settore del Turismo

2 risposte a Aprire un bed and breakfast

  1. Butterfly scrive:

    That’s a mold-beraekr. Great thinking!

  2. Mattingly scrive:

    That’s not just logic. That’s relaly sensible.

Lascia un commento