Come aprire un bed and breakfast?

Sempre più frequente risulta l’apertura di strutture di ricezione turistica Bed and Breakfast. Ci si chiede come mai proprio i B&B risultino essere la scelta ideale per l’avvio di questo tipo di attività. La risposta è molto semplice, e rientra soprattutto nel discorso dei bassi costi di apertura di strutture di questo genere. La possibilità di utilizzare stabili ed edifici già esistenti infatti, azzera quasi del tutto le spese di creazione della struttura stessa, mutandole, qualora ce ne fosse il bisogno, in semplici spese di ristrutturazione. Ma vediamo nel dettaglio quali possono essere i vantaggi reali nell’aprire un Bed and Breakfast, riconducendoli a cinque punti fondamentali.
1. Come già detto, per chi possiede un appartamento di proprietà, i costi di avviamento risultano essere davvero irrisori, fatta eccezione naturalmente per le ristrutturazione e l’adeguamento dell’ambiente all’accoglienza turistica. Per “adeguamento” si intende naturalmente l’attrezzatura necessaria per migliorare l’agio degli ospiti: per esempio l’installazione di condizionatori d’aria per la stagione estiva; la creazione di bagni all’interno di ogni camera (non espressamente necessaria ma consigliata); l’allestimento di spazi comuni per la fruizione della prima colazione ed altro.
2. La creazione di nuove figure professionali è un’occasione imperdibile per molti, soprattutto per le categorie che vengono spesso considerate al di fuori di qualsiasi possibilità di assunzione: pensate agli anziani, le donne incinte o i portatori di handicap. La gestione di un B&B risulta essere davvero facile e poco impegnativa.
3. Gli orari flessibili rendono la gestione delle strutture B&B in ipotetiche seconde attività, da svolgere in momenti precisi della giornata. Il tutto si riduce all’accoglienza degli ospiti, il così detto check inn, ed il check out, naturalmente regolarizzati secondo le necessità del gestore. Sono comunque entrambi aspetti molto importanti, da assolvere in modo cordiale e il più possibile elastico, allo scopo di mettere gli ospiti a loro completo agio. Anche la somministrazione delle colazioni può essere regolarizzata in orari stabiliti dal gestore. Qualora la gestione di un B&B fosse l’unica attività svolta, salta all’occhio la possibilità indubbia di usufruire di una buona porzione giornaliera di tempo libero, certamente in proporzione maggiore di molte altre attività lavorative.
4. La diminuzione di vincoli burocratici di vario genere risulta ovvia nell’attività ricettiva dei B&B, che non necessitano dell’apertura di alcuna Partita IVA. Le autorizzazioni necessarie vengono rilasciate dopo una semplice presentazione agli enti di competenza della documentazione inerente lo stabile scelto.
5. Non ci sono regole circa le attività che si svolgono all’interno di un B&B. Si lascia libero sfogo alla creatività dei gestori, che possono svolgere attività ricreative di vario tipo, naturalmente nel rispetto di tutti i propri ospiti. Attività sociali di interrelazione, intrattenimento di vario genere, tutto ciò che il gestore può organizzare per migliorare le relazioni con i propri clienti è ben accetto e permesso.
Questi sono cinque punti indicativi dei vantaggi nell’aperire un Bed and Breakfast, ma ad essi se ne potrebbero aggiungere molti altri. E’ indubbio che la consuetudine dell’apertura di queste strutture sia in costante crescita, per motivi sempre più ovvi.

Questa voce è stata pubblicata in bed and breakfast. Contrassegna il permalink.